Luciana Littizzetto Parla di Davide Graziano e dei Loro Figli Adottivi

Davvero un’intervista toccante quella rilasciata a Repubblica da Luciana Littizzetto

Luciana Littizzetto e Davide Graziano

La comica ed attrice, che da anni è compagna di vita del musicista Davide Graziano, ha parlato della sua maternità…
La Littizzetto ha spiegato che lei e il suo compagno non sono riusciti ad avere dei figli, ma questo non li ha abbattuti, ed hanno pensato all’affido:

I figli non sono venuti, non era destino. Il desiderio di maternità non era così pressante, non mi sono sentita di affrontare le pratiche di inseminazione. Ero una donna abbastanza serena e contenta, però all’idea di diventare madre non avevo rinunciato, ho sempre avuto il tarlo dell’affido. Il mio approccio è stato molto sociale, frequentavo la comunità “La difesa del fanciullo” di Torino e l’ho capito subito: i ragazzi hanno bisogno di amore e di una casa. Ci vuole disponibilità e elasticità, non tutti ce la fanno, anche perché spesso ti affidano bambini già grandi. “Affido” è una parola che mi piace, contiene il senso della fiducia, non possiedi niente. I piccoli mantengono un legame con i genitori naturali e va bene così: non devo avere il possesso esclusivo. Con Davide ci siamo chiesti subito: “Saremo in grado?”. Andavamo in una struttura vicino a Pavia, colloqui, incontri, dopo un po’ di tempo le assistenti sociali ci annunciano: “Sarebbero due”. Fratello e sorella, uno di nove anni, l’ altra di dodici. Un filo d’ansia ci è venuto, ma l’avventura è cominciata.

La Littizzetto ha ammesso che all’inizio non è stato facile per Vanessa e Giordan, perchè ad essere impreparati lo sono sia i genitori che gli stessi bambini. I ragazzi in affido, ha continuato la comica, di solito si fidano poco e non è facile la convivenza, almeno nei primi tempi.

I genitori di Vanessa e Giordan hanno perso la patria potestà, ce l’ha il comune di Torino. Io ho la tutela: se vorranno a diciotto anni potranno aggiungere al loro cognome il mio.

I ragazzi, che ormai da sei anni vivono con loro, all’inizio non sapevano nemmeno chi lei fosse, perchè non l’avevano vista in tv, poichè preferivano seguire un altro genere di trasmissioni. L’attrice ha concluso:

Alla fine conta solo l’esperienza: conoscersi, volersi bene, passare il tempo insieme. Lo rifarei domani. Da piccoli era tutto più complicato, gli veniva la febbre? E vai coi consigli: vasche di acqua fredda, no, pezze bagnate sulla fronte, calzini con l’aceto, Tachipirina, Oscillococcinum. Puoi impazzire. Oggi c’è un bel legame, a volte con Davide ci guardiamo, la nostra casa è un porto di mare, preferisco che portino gli amici qua. Quintali di spesa, lo sa quanto mangiano dieci ragazzi? Provare per credere.

Visita la nostra sezione cultura, dove intervistiamo i giovani autori esordienti più promettenti!

Foto Source

Be Sociable, Share!